La torta di carote

Questa è la prima torta che mia figlia ha assaggiato da piccola. Non ha grassi aggiunti né farina, a base di carote, cocco e mandorle è un buon dolce per la prima colazione.

La nascita di Sophia ha segnato il momento in cui ho dovuto costruire una nostra filosofia del mangiare. La fase di ribellione e distacco dai miei genitori si era realizzata anche attraverso il cibo, mangiando più o meno quello che mi pareva all’ora che ritenevo più comoda. Diventando mamma questa fase era giunta al termine e occorreva verificare la connessione con la tradizione.

Curiosamente mia madre è più indulgente di me, ora che è nonna.

Questa torta non concede molto al piacere che si prova davanti a un tiramisù o a un dolce francese della pasticceria Ladurée . Vi confido che la mia aspirazione è imparare a fare Divin: due dischi di biscotto fra la meringa e il macaron alle mandorle e pezzi di nocciole racchiudono una mousse di torroncino, sciroppo di lamponi in gelatina e lamponi freschi.

Tuttavia la torta alla carota non merita di essere svalutata in un confronto. È quel tipo di torta che fa star bene le mamme. Si mangia senza sensi di colpa ed è semplice da fare. D’estate è ancor più buona se appena tolta dal frigo.

Le carote

La freschezza delle carote non va sottovalutata. Quando le carote sono fresche e hanno più succo, si può ridurre la quantità di uova. Se trovo le carote ancora con la pianta sono sicura della loro freschezza.

Torta di carote (Carrot Cake a Roma)
L’impasto deve essere umido ma non trasudare liquido.

Ingredienti

300 g carote, lavate e pelate

150 g farina di mandorle

150g   farina di cocco

150 g zucchero di canna

5 uova

 

  • stampo da 1 litro di capacità
  • forno ventilato a 160°C per i primi 10 minuti, poi alzare a 180°C e cuocere per altri 30 minuti

Preparazione

  1. Tritare le carote nel mixer e versarle in una ciotola.
  2. In un’altra ciotola mischiare gli ingredienti secchi (la farina di mandorle, la farina di cocco, lo zucchero) e aggiungere in tre o quattro tempi alle carote. Mischiare bene.
  3. Aggiungere un uovo alla volta. Mischiare bene.
  4. Versare nello stampo. Non è un impasto liquido o denso, ha bisogno di essere pressato con la spatola per non lasciare vuoti d’aria.

A metà cottura coprire la torta con un foglio di alluminio per evitare che si bruci in superficie. Provare con uno stecchino la cottura: se esce dalla torta pulito la torta è pronta. Passare un coltello (o meglio una spatola per non segnare lo stampo) intorno alla torta per staccare i lati dallo stampo.

Sformare e lasciar raffreddare sulla gratella.

IMG_1503

Se si ha tempo e voglia si possono montare le uova con lo zucchero, e dopo aggiungere il resto degli ingredienti, per incorporare aria e avere una torta più alta

Oppure perché non fare una versione vegan? Sostituendo ciascun uovo con tre cucchiai di semi di lino frullati. Per ogni 50 grammi di semi di lino aggiungere 200 ml di acqua e frullare. Questa quantità equivale a circa 6 uova crude. La consistenza è schiumosa, simile all’albume montato a neve, ma un po’ collosa e di color beige. Il sapore della torta non sarà diverso dalla versione con le uova.

Torta di carote copy

 

 

Torta di carote ‘-‘ APRI e SALVA la ricetta

 

 

 

 

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...