Gelato alla vaniglia

Nella categoria dolci bisogna avere una buona ricetta di gelato alla vaniglia perché, oltre a essere uno dei gusti più popolari, è di accompagnamento alla soda al melone e, quando saremo in autunno inoltrato, a un crumble di mele ancora caldo.

IMG_1918.JPG
Preparare un bagno freddo di acqua corrente e qualche cubetto di ghiaccio. Servirà a raffreddare la crema di latte, zucchero e uova prima di aggiungere la panna montata.

Lasciando il baccello di vaniglia in infusione nella panna in frigo per una notte (e se rimane un giorno non succede nulla) si ottiene lo stesso risultato dell’infusione a caldo senza doversi occupare di questo passaggio quando si decide di fare il gelato. L’infusione a freddo della panna è anche un modo per avere della panna aromatizzata per accompagnare la frutta fresca per un rapido dessert. Si può sperimentare con altri aromi ricordando che non è la durata ad aumentare il sapore ma la quantità dell’aroma aggiunto (qui qualche altra idea e dosi).

Ingredienti

250 ml panna fresca

1 baccello di vaniglia

500 ml latte intero fresco

100 g zucchero semolato

un pizzico di sale

4 tuorli

L’infuso a freddo di panna e vaniglia

Versare la panna in un contenitore di vetro. Aggiungere il baccello di vaniglia intero e coprire.

Tenere in frigo ⌚ 8-12 ore o una notte.

IMG_1987.JPG

Il gelato

  1. Preparare un bagno freddo di acqua di rubinetto e qualche cubetto di ghiaccio in una ciotola grande e sistemare all’interno una ciotola di metallo più piccola da 2 litri con un setaccio.
  2. In una ciotola di ceramica o di vetro montare la panna e tenere in frigo.
  3. In un’altra ciotola preparare i tuorli, sbattere per rompere
  4. In una casseruola, meglio se con beccuccio, riscaldare il latte con lo zucchero e un pizzico di sale appena il necessario per sciogliere lo zucchero.
  5. Aggiungere poco alla volta il latte e zucchero alle uova sbattendo con una frusta.

    IMG_1937.JPG
    Una ciotolina per separare l’uovo, un’altra per mettere insieme i tuorli e un barattolo per conservare gli albumi in frigo.
  6. Riportare la crema nella casseruola e cuocere a fuoco medio senza far bollire (max. 85°C), girando costantemente con un cucchiaio di legno o una spatola di silicone finché la crema non si addensi: un velo di crema deve rimanere sulla spatola quando è sollevata fuori dalla crema.
  7. Versare la crema attraverso il setaccio nella ciotola piccola del bagno freddo, girare per raffreddare.
  8. Aggiungere la panna montata e mescolare da cima a fondo con delicatezza.
  9. Coprire la ciotola e raffreddare la crema in frigo per almeno 4 ore (ma anche una notte).
  10. Mescolare la crema e mettere in freezer per 45 minuti.
  11. Togliere dal freezer e sbattere con le fruste per un 2-3 minuti.
  12. Ripetere altre due volte a distanza di 30 minuti l’una dall’altra.

Un baccello di vaniglia serve ben più che questa dose di gelato. Dopo l’uso lavare l’esterno velocemente sotto l’acqua corrente, togliere l’eccesso di acqua con un tovagliolo e lasciare ad asciugare.  Lo si può riutilizzare in un barattolo di zucchero semolato per aromatizzare lo zucchero.

IMG_1939.JPG

Gelato alla vaniglia ‘-‘ APRI e SALVA la ricetta

IMG_2035.JPG

IMG_2034.JPG

Grazie per la visita.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...